La storia di Alessandra Farris e della sua IntendiMe, nata per offrire soluzioni tecnologiche atte a migliorare la vita delle persone sorde e con deficit uditivi, al fine di farle sentire più indipendenti, libere e al sicuro. Una delle prime soluzioni è il sistema di rilevazione di suoni e vibrazioni KitMe che grazie a sensori IoT consente a chiunque di “sentire” i suoni di avviso o di pericolo che risuonano all’interno delle mura domestiche o in tutti i luoghi assimilabili, come uffici e alberghi, direttamente sul polso tramite smartwatch.

L’articolo IntendiMe: un’impresa che con l’IoT contribuisce al bene comune proviene da Internet 4 Things.

Generated by Feedzy