Un team composto da membri del WWF, tecnici di RFCx e guardie forestali procederà all’installazione in tre Oasi italiane di dispositivi in grado di rilevare e registrare i suoni della natura per arrestare le attività illegali nelle aree protette, e per studiare le specie presenti e preservarne al meglio la conservazione

L’articolo AI e IoT per salvaguardare la biodiversità delle Oasi italiane proviene da Internet 4 Things.